AFFILIATE MARKETING, GUIDA COMPLETA E SEMPLICE | 2022

L’affiliate marketing è una tecnica per guadagnare online promuovendo la vendita di un prodotto. Questo è la definizione che tutti cercano per aver subito chiaro di che cosa stiamo parlando prima di tutto.

L’affiliate marketing è quindi una forma di lavoro da remoto che ti permette di guadagnare in base al numero di vendite che riesci a generare su un sito web.

Attraverso questo articolo ti fornirò risposte a tutte le più frequenti domande che si pone chi per la prima volta si avvicina all’idea di guadagnare attraverso questo modello di business.

Ti spiegherò cos’è l’affiliate marketing e quali sono i migliori metodi per operare in questo mercato. Ti darò tutte le informazioni per sfruttare al meglio le potenzialità di questa tecnica di guadagno, come evitare errori e perdite di tempo. Cosa fare e cosa non fare e quali strategie vale la pena provare.

Affiliate marketing

Che cos’è l’affiliate marketing?

L’affiliate marketing è un business model con una formula win win ossia vincente per tutte le parti coinvolte. Questo modello permette di aumentare le vendite e la visibilità online, può essere sfruttato sia se si vende via web, sia se si vuole aprire un blog per crearsi una rendita.

Nell’affiliate marketing entrano in gioco quattro attori:

  1. Il produttore del prodotto o servizio. Detto anche merchant. L’esercente può essere un negozio online, un marketplace, ma anche un rivenditore fisico con un sito web di vendita online. AZIONE: vende il prodotto al cliente anche attraverso la raccomandazione del marketer affiliato.
  1. Il publisher o affiliate marketer. Un PR-digital marketer-selling office tutto in uno! AZIONE: procura la vendita al produttore.
  1. Il cliente, che viene inviato ad acquistare un prodotto o un servizio attraverso un link che l’affiliate marketer ha fornito. AZIONE: clicca su un link che dal sito internet dell’affiliate marketer lo porta al sito dell’acquirente.
  1. Il Cookie di tracciamento.Grazie a questo cookie il cliente comunica al produttore che quella vendita è stata possibile grazie al link che ha creato chi fa affiliate marketing. AZIONE: permette di riconoscere che la vendita è stata effettuata grazie al lavoro dell’affiliato – publisher a meno che il cliente non decida di togliere il cookie al povero marketer…

Se uno di questi attori manca, il business model del marketing d’affiliazione marketing fallisce. Il 90% delle volte per colpa dei cookies, o meglio, del cliente che si sbarazza dei cookie.

Detto in modo semplice, se vuoi fare l’affiliate marketer è come se tu fossi un agente di commercio indipendente che promuove un prodotto o un servizio alle persone.

Ora possiamo guardare ad una definizione più chiara a seconda delle prospettive con cui si guarda a questo modello.

Se guardiamo al modello dall’affiliate marketer dalla prospettiva dell’affiliato: questa è una tecnica per guadagnare una commissione attraverso la raccomandazione di merce e servizi che l’affiliante vende online.

L’affiliate marketing se visto dall’azienda promotrice del programma di affliazione: è un modello pubblicitario e di vendita in cui un’azienda compensa gli affiliate marketer per generare vendite (talvolta anche solo traffico) ai prodotti e ai servizi dell’azienda. L’affiliate marketing consiste quindi di una fase di creazione di un programma di affiliazione che consente ai suoi iscritti di guadagnare commissioni per le vendite che portano a termine.

marketing

Facciamo un ultimo ripasso del ruolo degli attori sperando davvero di averti aiutato a far chiarezza una volta per tutte:

Gli affiliati sono gli intermediari tra le parti: clienti e merchant.

L’azienda che vende, il merchant, mette a disposizione dei propri affiliati un programma di affiliazione in cui vengono descritte le commissioni e le modalità con cui si può fare pubblicità ai prodotti.

La mission dell’affiliato è quella di promuovere la merce e i servizi del merchant tramite la creazione di post, banner o link affiliati. Gli affiliati guadagnano una commissione per ogni acquisto fatto dal cliente grazie al loro lavoro.

Come funziona l’affiliate marketing?

Per spiegare come funziona l’affiliate marketing in tre parole è facile: grazie ai cookies! Sono stati infatti il tracciamento e l’analisi dei cookie a rendere l’affiliate marketing un settore da miliardi di dollari.

Tutto questo business si riduce al traking del traffico tramite i cookies. Questa attività di affiliate marketing è figlia dell’affiliate traking, ovvero semplici identificativi che ti permettono di capire il percorso fatto da un utente per giungere a un sito.

L’affiliate traking è anche uno strumento di performance marketing essenziale, perché permette di tracciare il numero di clic che portano agli acquisti, il che è importante per vedere se i tuoi annunci stanno funzionando.

Quando un utente clicca su uno di quei link, viene indirizzato al sito del cliente e può decidere se acquistare il prodotto in questione, accedere a un contenuto specifico o compiere altre azioni.

fare.ì-i-soldi

Chi può fare affiliate marketing?

L’affiliate marketing può essere svolto da chiunque abbia la forza e la costanza di perseguire la vendita di un prodotto o servizio di uno o più marchi. Se avete questa forza allora lo potete fare ma diffidate di chi vi dice che non servono competenze. Perchè senza una minima competenza sulla SEO i risultati tarderanno ad arrivare.

In tal senso ti consiglio di cominciare l’affiliate leggendo una guida passo passo per fare affiliate marketing. Inoltre se la guida non prende in seria considerazione la conoscenza della SEM (search engine marketing: search engine advertising + search engine optimization) è bene avere un infarinatura generale anche su quello.

Un pò di storia

Questo articolo vuole solo spiegarvi cos’è l’affiliate marketing ma anche spolverare un pò di storia di questa tecnica e dei suoi programmi di affiliazione. Questa è ricca di aneddoti e curiosità. Ha iniziocon la nascita di internet ed arriva fino ai giorni nostri.

La nascita di questa tecnica di pubblicità e si è potuta generare perché il mondo digitale ha dato la possibilità a molte persone e aziende di offriere e richiedere una forza lavoro flessibile e sempre disponibile.

E’ stata questa elasticità nella domanda e nell’offerta di lavoro, permessa dall’era digitale, che ha creato il terreno fertile per la nascita dell’ affiliate marketing.

Ma chi l’ha inventato l’affiliate marketing?

L’affiliate marketing è in circolazione dal lontano 1989 ed è stato inventato dal primo internet marketer del mondo, un uomo di nome William J.Tobin.

In quell’anno Tobin ha sviluppato il concetto di affiliate marketing, attraverso il primo programma di affiliazione su di un network (Prodigy Network), per la sua azienda PC Flowers & Gifts. In soli quattro anni questo modello gli rendeva 6 milioni all’anno. L’idea nasceva quindi dalla crezione di un accordo tra l’azienda di Tobin e chi su internet poteva raccomandare quell’azienda.

articolo articolo articolo articolo articolo

1994: CDNOW lancia il programma affiliate marketing BUYWEB 

CDNOW nel ’94 diventa la seconda azienda di affiliate marketing che lancia il suo programma di affiliazione e lo chiama BuyWeb.

Fondamentalmente, si trattava di un’offerta di affiliazione in cui i vari portali di musica potevano fare recensioni agli album musicali e indicare ai lettori di comperare tramite un link i CD musicali dal sito CDNOW in cambio di una commissione per le vendite generate.

1996 entra nel mercato Amazon Associates

Sebbene molti pensino che l’affiliate sia nato con Amazon il suo merito in realtà è stata quella di lanciarlo a livello mondiale tramite il programma Amazon Associates.

1998: Commission Junction e Clickbank

Fondata dall’Università della California presso gli studenti di Santa Barbara, Commission Junction è entrata in scena nel 1998, seguita da Clickbank, fondata da Tim e Eileen Barber.

Commissione Junction e Clickbank sono diventati noti per la creazione di una piattaforma che permette ai rivenditori più piccoli di unirsi e proporre l’affiliate marketing proprio come le ciclopiche aziende come Amazon.

I 3 modelli per fare affiliate marketing

Uno dei grossi problemi dell’ affiliate marketing è che gli affiliati danno consigli per gli acquisti e hanno degli interessi economici a darli. Dunque è lecito che il lettore che segue i consigli di qualcuno si chieda se effettivamente il consiglio è sincero o è frutto solo di un interesse economico.

Ad esempio immagino tu abbia sentito parlare di eToro. Pensi che tutti quelli che sponsorizzano e-toro lo abbiano provato? Io no e sai perché? Perchè conosco il loro programma affiliate: una sottoscrizione al sito genera addirittura 200€ in commissione!!! Questo probabilmente è il motivo più plausibile perchè eToro è il più pubblicizzato, non perché è il migliore ma perché è quello che paga di più.

Ma in realtà questo non è il probelma dell’ affiliate marketing, è il problema di tutta la pubblicità.

Sta poi ad ogni affiliate market farsi un esame di coscienza e chiedersi se vale la pena prendere 50€ per cremina venduta per allungare il pistone oppure dedicarsi per degli anni a scrivere delle recensioni veritiere.

Quindi nessuno potrà mai sapere se l’affiliate marketer ha davvero provato il prodotto assieme ad altri simili e nemmeno se lo promuove perchè quello è davvero il migliore e non quello che paga di più.

Purtroppo penso che la nebulosità sui consigli per gli acquisti sia un problema che permea tutto l’ambiente pubblicitario.

Tirando l’acqua al mio mulino, non penso che tutti i giovani pubblicitari che promuovono gli adesivi per dentiere e ne scrivono meraviglie li abbiano provati.

Diversa è la cosa per il marketing delle affiliazioni. Per crescere costantemente negli anni, deve garantire serietà.

Un esempio tra tanti che ammiro molto è il sito my personaltrainer. E’ riuscito a diventare un gigante digitale perché sin dalla sua nascita ha fortemente creduto nella serietà delle informazioni che divulga.

Il marketing delle affiliazione ha molti esponenti di livello altissimo, come anche persone agli inizi, che tengono molto alla qualità di quello che divulgano o consigliano perché lo fanno oltre che per lavoro anche per passione e tengono molto ai loro lettori.

Proprio in merito a queste argomenti il famoso affiliate marketer Pat Flynn ha diviso questi professionisti in tre: quelli distaccati, quelli connessi e quelli coinvolti.

Affiliate marketing distaccato (Unattached):

In questo caso non c’è connessione tra quello che viene pubblicizzato e il marketer. Si tratta di un mero rapporto pubblicitario.

Il marketer non ha nessuna esperienza sul prodotto e utilizza semplicemente un link, solitamente fa quindi ricorso solo al pay per click (sotto spiego meglio di cosa si tratta).

E’ un modo mordi e fuggi di far denaro su internet che puoi perseguire solo se non ti interessa di crearti un pubblico fedele.

Affiliate marketing di connessione (related)

Flynn, con affiliate marketing connesso, intende la situazione in cui chi fa pubblicità di un prodotto non lo ha necessariamente usato ma è correlato al tipo di audience che userà il prodotto.

E’ il caso di chi usa la sua autorità per influenzare la vendita. In sostanza è il caso dell’influencer che vende perché ha un ascendente sui suoi follower in quel settore ma che magari non ha provato il prodotto.

Il rischio è di raccomandare un prodotto che non funziona o non conforme alle aspettative. In tal modo si mette a rischio la fiducia del proprio audience che cercherà qualcun altro per trovar consigli più corretti.

Affiliate marketing di coinvolgimento (involved)

Questo è il lavoro di chi vuole fare questo lavoro investendo nel futuro e crescere negli anni. Non può essere un mordi e fuggi. Ci devi mettere la tua faccia e ti devi costruire la fiducia dei lettori nel tempo, articolo dopo articolo, provando tutto quello che sponsorizza.

Poi diciamola tutta e spero che un giorno sarà anche il mio caso. Quando cresci molto Google vuole sempre più articoli e provare da solo tutto quello che proponi è impossibile.

Così ci si fa aiutare da dei collaboratori di grande fiducia scelti con estrema attenzione, pena rimetterci tutto il lavoro che hai fatto fino a quel momento.

Ci vuole tempo per raggiungere credibilità, quello che poi è importante è non lasciarsi tentare, una volta raggiunto il rango d’influencer a non utilizzare l’affiliate marketing di connessione. 

investire-nel-futuro

Come si guadagna con il marketing di affiliazione?

L’affiliate marketing è una delle forme di guadagno online più usate e un sistema di marketing che genera una forza vendita portentosa. Se è ben fatta e anche un veloce metodo per guadagnare per l’affiliato ed è uno strumento spesso molto più conveniente di una campagna pubblicitaria per il publisher.

Se vuoi però cominciare a fare questo mestiere prima di entrare in un programma di affiliate marketing devi comprendere come funziona il pagamento degli affiliati e i rapporti contrattuali che si instaurano tra le parti.

Innanzitutto chi paga?

Non sempre paga l’eCommerce che commercializza il prodotto. Ci possono essere degli intermediari, piattaforme d’affiliate, ovvero società che gestiscono il network di affiliazione, una delle leader di mercato è Awin o in Italia Wordfilia.

commerce

In questo caso i pagamenti vengono effettuati direttamente dalle aziende che gestiscono la piattaforma di e Commerce.

Sia che tu voglia fare l’affiliato di Amazon che di una piattaforma network di affiliazione è bene che tu legga con perizia ogni sezione del contratto.

Non fare come si fa spesso su internet che si “flaggano” i consensi senza aver letto nulla. Personalmente ho fatto questo errore e poi mi sono imbattuto in spiacevoli sorprese:

LEGGI ATTENTAMENTE I CONTRATTI DI AFFILIAZIONE PRIMA DI SOTTOSCRIVERLI

I modelli di pagamento del marketing d’affiliazione

Pay per sale

PPS è l’acronimo di pay per sale ed è un modello di remunerazione pubblicitario da parte del proprietario di un sito web (il merchant) verso un inserzionista (l’affiliato). Il pay per sale ricade nelle tecniche di pagamento dell’ affiliate marketing.

Nella pratica: l’affiliato viene pagato solo quando grazie alla sua raccomandazione (link che porta al sito del venditore) il cliente acquista il prodotto o servizio del merchant.

L’inserzionista posta il prodotto del merchant sul suo sito affiliato e invita i visitatori a comprarlo attraverso un link. Il visitatore acquista il prodotto e l’affiliato guadagna una commissione.

Quali sono i vantaggi del pay per sale?

E il sistema più remunerativo se vuoi fare affiliate marketing, soprattutto se disponi già di un pubblico al tuo sito.

Pay per lead

Il Pay Per Lead fa parte del sistema di lead generation. E’ un sistema di remunerazione pubblicitario in cui la pubblicità non è volta al commercio diretto ma ha come scopo l’ottenere contatti (i leads), di persone o aziende che hanno mostrato interesse attivo ai prodotti o servizi che vengono offerti dall’azienda promotrice del Pay Per Lead.

Quando si tratta di fare affiliate marketing trovare un contratto di pay per lead è un grande vantaggio perchè permette maggior costanza negli incassi anche se questi sono minori.

Con il pay per lead gli eCommerce e i network di affiliazione offrono un contratto in cui il merchant (l’ affiliante) paga al publisher (affiliato) per ogni lead, ovvero ogni utente che compie un’azione definita dall’azienda. Ad esempio:

  • Una registrazione al sito web
  • Una richiesta di preventivo
  • Una sottoscrizione alla newsletter

Questa modalità di advertising si differenzia da quella pay per click perchè paga anche se non viene effettuata un acquisto. La remunerazione avviene in tutti quei casi in cui l’utente effettua un’azione nel sito web dell’ecommerce o della Saas.

Pay per click

Pay per click (PPC) è una forma di remunerazione della pubblicità su internet in cui gli advertisers pagano per avere traffico e visibilità.

Non è una forma di marketing di affiliazione pura perchè spesso funziona attraverso banner pubblicitari più che link costruiti che raccomandano un prodotto perché conosciuto dall’affiliate marketer.

Inoltre non rientra nella categoria del performance marketing che invece è attinente in modo indiscutibile al marketing di affiliazione.

Non ci sono molti programmi per fare affiliate marketing che promuovono questo sistema. Infatti solitamente il merchant può rivolgersi direttamente a Google per questo tipo di azioni. Tuttavia vi è anche chi preferisce esternalizzare tutto delegando al marketing di affilizione questo compito.

Con il pay per click i guadagni sono spesso di entità bassissima, si tratta spesso di pochi centesimi finanche millesimi di euro.

Se volete guadagnare con l’ affiliazione non è certo la via più remunerativa da intraprendere.

Perché si dovrebbe usare il PPC?

Perché il mercato è super saturo. Molte nicchie non permettono ai nuovi nati alcun accesso al mercato se non con il pay per click quindi c’è chi può intraprendere questa strada per sostentarsi inizialmente.

Inoltre il merchant permette di testare rapidamente diverse offerte e vedere quale funziona meglio per il suo business.

Pay per install

Semplicemente si viene pagati non solo quando l’affiliato fa realizzare all’azienda una transazione ma anche quando fa installare qualcosa nel computer o nel cellulare del cliente.

Quali sono i motivi per fare marketing di affiliazione?

Se hai un sito web che tratta di un argomento specifico e vuoi generare un reddito, l’affiliate marketing è una delle soluzioni migliori. Se un sito non ce l’hai e vuoi cominciare a far affiliate marketing potresti continuare a leggere l’articolo e considerare altri argomenti validi sul perché cominciare una carriera in questo campo.

Ti permette rendite passive

Mentre tutto il lavoro “normale” richiede che tu sia sul posto di lavoro per fare soldi il grande vantaggio dell’affiliate è che è probabile che in futuro, se avete lavorato bene, potrete vivere di rendite passive.

Attenzione però, non voglio darvi facili illusioni, lo potete fare solo dopo tanto duro lavoro!

Diciamo che puoi metterla su questo piano, più che ricevere il denaro mentre dormi come dicono in tanti, ricevi denaro per il tuo lavoro molto tempo dopo averlo finito. Potrai nel tempo beneficiare di un flusso di guadagno anche quando non sei di fronte al computer.

Puoi lavorare da casa online

L’ affiliate marketing è un ottimo modo per lavorare da casa. Non sono rari i casi di chi riesce a lavorare girando il mondo proprio attraverso questo business model.

online-lavoro

Bassi investimenti

Si può cominciare a fare affiliate marketing con bassissimi investimenti (ammesso che uno conosca un pò di ottimizzazione per i motori di ricerca). Per cominciare sarà sufficiente:

  • Un host dove comperare un dominio e ospitare il proprio sito, ho fatto un articolo che parla dei migliori servizi di host per cominciare il proprio sito.
  • Creare il sito dove puoi creare un sito su wordpress o se non hai alcuna voglia di imparare a costruire un sito anche semplicemente con Flazio o wix.
  • Trovare il miglior programma di affiliate marketing.

Flessibile e conveniente

Dal momento che stai essenzialmente aprendo una attività puoi ottenere la massima indipendenza nel fissare i tuoi obiettivi. Quello che dovrai stipulare è solo un contratto tra le parti ovvero tra merchant e affiliato.

Se sei molto capace dopo qualche anno puoi anche diversificare il tuo portafoglio e aprire più di un sito.

Per flessibilità si intente anche essere libero da restrizioni aziendali e regolamenti, nonché evitare di essere inserito in una squadra mal performante che non ti permette di sentirti realizzato.

Affilate marketing vs eCommerce

Un sito eCommerce è generalmente ideale per prodotti con bassa concorrenza. Se sei in questa situazione allora sicuramente ti suggerisco di procedere con l’ eCommerce. Al contrario entrare con un eCommerce in un mercato saturo è davvero un bagno di sangue, non che non lo sia con l’affiliate ma i rischi d’investimento, almeno, sono molto molto inferiori. Sostanzialmente il tuo unico compito è quello di fare promozione e portare gli utenti sulla lending page del marchio di quello che devi publicizzare o vendere.

Altri vantaggi dell’ affiliate marketing rispetto a un ecommerce sono:

  • Non devi creare il tuo prodotto.
  • Non devi gestire magazzini, strumenti, spazi o personale (a meno che tu diventi molto molto grande). Quindi è considerevolmente più economico.
  • Non devi prendere ordini, spedire nulla o gestire la logistica.
  • Non hai bisogno di un contact center perché non esiste la customer care.
  • Puoi cominciare con il tuo primo guadagno mentre stai ancora sviluppando il tuo sito.
comperare-online

Affilate marketing vs dropshipping

Dropshipping e marketing di affiliazione sono due dei modi più popolari per fare soldi online.

Il Dropshipping è un modello di e-commerce che ti permette di vendere prodotti senza averli in magazzino.

Fare affiliate marketing ti permette di guadagnare commissioni se qualcuno compra il prodotto di una azienda dopo aver cliccato sul tuo link.

Ne ho sentite tante ma avendo fatto entrambi ti posso garantire che la vera differenza sta nella gestione del prezzo.

Nel dropshipping, oltre alla responsabilità del marketing hai anche la responsabilità della gestione dei prezzi nel mercato in cui operi cosa che che con il marketing di affiliazione non hai.

Questa è la vera e unica differenza, poi possiamo certo dire che il dropshipping puoi avere degli ampi margini e che nell’affiliate di devi accontentare di piccole percentuali. Tuttavia i margini di guadagno in tutti e due i modelli dipendono da troppi fattori per poter decretare un vincitore.

Solitamente l’ efficacia sia dell’affiliate marketing che del dropshipping è determinata dal tipo di mercato e dalle congiunture astrali che ti fanno fortunatamente capitare qualche affare sotto mano.

In ultimo un punto a sfavore del dropshipping è il call center.

Nel caso dell’affiliate marketing non devi avercelo mentre con il dropshipping, se vuoi fare numeri devi essere a disposizione del cliente e non puoi pensare di farne a meno.

customer-store-supplier

Come si fa affilate marketing?

Iniziare a lavorare come affiliato è estremamente semplice, basta iscriversi al programma di affiliazione del prodotto che si desidera promuovere, ed ottenere il link che ti identifica, il quale traccerà tramite dei cookie tutti i movimenti che un utente genera grazie al tuo link.

Suggerimenti per diventare un publisher di successo

Sei interessato ad affilate marketing? Ci sono un sacco di programmi di affiliazione là fuori e tutti promettono alti guadagni per te. Ma come fai a sapere quale si adatta alle tue esigenze? Bene, hai appena trovato il posto giusto!

Abbiamo accumulato alcuni suggerimenti che possono aiutarti a diventare un publisher di successo.

Forse la cosa più importante è creare un buon link e scrivere un ottimo articolo. Un buon articolo deve essere interessante per i lettori e dovrebbe fornire informazioni utili ed accurate. Anche così, non pensare che tutto ciò che hai da fare è scrivere e basta. Cerca di pubblicare articoli regolari per mantenere il tuo traffico attivo.

scrivere-e-pubblicare

Sviluppa un rapporto con il tuo audience

Quando si inizia la tua carriera (fare affiliate marketing), ti consigliamo di coltivare un pubblico che ha interessi molto specifici. Ciò permette che adatti le tue campagne dell’ affiliate a quel posticino, aumentante la probabilità che convertirete.

Stabilendosi come un esperto in un settore invece di promuovere una vasta gamma di prodotti, sarete in grado di mercato per le persone più propensi ad acquistare il prodotto.

Scegli prodotti in cui credi davvero

Affiliare un prodotto significa farlo diventare tuo partner. Ognuno di voi guadagna qualcosa dall’altro: tu guadagni visibilità e la possibilità di vendere i prodotti dell’azienda partner, mentre l’azienda partner guadagna nuovi clienti e vendite.

Avrei la possibilità di scegliere e scegliere i prodotti in cui ti credi personalmente, o anche prodotti dai tuoi marchi preferiti, in modo da assicurarsi che il centro campagne intorno prodotti veramente preziosi che i consumatori potranno godere.

Otterrai un tasso di conversione impressionante, stabilendo contemporaneamente l’affidabilità del tuo brand personale.

Ti consigliamo anche di ottenere davvero bravo a sensibilizzazione e-mail per lavorare con altri blogger e influencer.

Utilizzare uno strumento come ContactOut o Voila Norbert per raccogliere le informazioni di contatto delle persone e inviare e-mail personalizzate per raccogliere ospite blogging e opportunità di affiliazione.

Comincia a fare recensioni a prodotti e servizi

Concentrati sulla revisione di prodotti e servizi che rientrano nella tua nicchia. Quindi, sfruttando il rapporto che hai creato con il tuo pubblico e la tua posizione di esperto, spiega ai tuoi lettori perché dovrebbero beneficiare dell’acquisto del prodotto o del servizio che stai promuovendo.

Quasi tutto ciò che viene venduto online può essere rivisto se c’è un programma di affiliazione – è possibile rivedere prodotti fisici, software digitale o anche servizi prenotati online, come ride-sharing o travel resort booking.

È particolarmente efficace per confrontare questo prodotto ad altri nella stessa categoria. Soprattutto, assicurati di generare contenuti dettagliati e articolati per migliorare le conversioni.

C’è una vasta gamma di prodotti e servizi per cui è possibile effettuare una recensione:

scrivere-recensioni

– Software

– Hosting web

– Servizio clienti

– Ecommerce

– Temi WordPress

– Plugin WordPress

– Modelli WordPress

e molti altri.

Usa diverse strategie digitali per guadagnare

Prova una varietà di strategie di marketing digitale per vedere quale il tuo pubblico risponde al massimo. Fai un uso frequente di questa tecnica. Invece di concentrarti solo su una campagna email, spendi tempo a fare soldi con un blog, creando pagine di destinazione, pubblicando su siti di recensioni, raggiungendo il tuo pubblico sui social media e persino cercando promozioni cross-channel.

Più rinvii si guida attraverso il programma, maggiore è il livello di commissione andrà. 

Inoltre, non ci sono obblighi o impegni minimi per aderire al programma.

Quali sono i migliori programmi di affiliazione del 2022?

I programmi di affiliazione possono essere un modo molto redditizio per monetizzare il tuo sito in modo efficace, e ti offrono una serie di vantaggi relativamente ai tradizionali metodi di monetizzazione. Per scoprire quali sono ho fatto una lista aggiornata dei 120 migliori programmi di affilizione maggio 2022

Chi è l’affiliate marketing manager?

La figura dell’Affiliate Marketing Manager molto vicina al web marketing manager, può essere definita come direttore di affiliazione del mercato online. Esso è utile nella collaborazione tra publisher e persona che ne andrà a sponsorizzare il prodotto richiesto.

L’affiliate marketing manager é una persona che fa traffico tramite le affiliazioni. Questo traffico viene fatto per aumentare la conversione del proprio sito web. Le conversioni consistono in una serie di azioni che portano gli utenti ad acquistare dei prodotti su un sito web.

A seconda di come sono organizzate le affiliazioni, il manager può mantenere i guadagni derivati dalle conversioni dirette, oppure il manager può condividere i guadagni con l’organizzazione che ha sviluppato il prodotto in questione.

Cosa fa, come si forma, quanto guadagna l’affiliate marketing manager?

L’affiliate marketing manager è una figura professionale che sfrutta molteplici canali per creare programmi di affiliazione così da raggiungere una vasta audience.

La sua attività si inserisce nell’orbita del digital marketing e solitamente è impiegato o in una affiliate network company o in un eCommerce o in una Saas. L’affiliate marketing manager cerca di raggiungere quanti più publisher di alto livello il possibile per promuovere e vendere il proprio marchio e i prodotti della sua azienda.

Il suo fine è di generare traffico e aumentare le vendite. In entrambi i casi, però, senza l’intervento diretto del brand.

Anche se la posizione di affiliate marketing manager è abbastanza recente, la professione stessa non lo è. Essenzialmente, qualsiasi compito di networking o di vendita a cui puoi pensare potrebbe essere eseguito da un affiliate marketer.

Crea campagne pubblicitarie online da affidare ai publisher con cui è in costante contatto. che hanno l’obiettivo principale di generare traffico e conversione al fine di ottenere guadagni attraverso le affiliazioni.

un settore in forte crescita.

magnete-per-i-soldi

Lavora in agenzie, ma può essere anche freelance, e si occupa di gestire tutta la parte del marketing sul web che riguarda le relazioni commerciali tra brand e publisher. Un esempio?

Amazon e le sue affiliazioni: l’e-commerce mette a disposizione dei publisher il suo sistema di tracciamento e strumenti per realizzare campagne pubblicitarie in cambio di un pagamento basato su commissioni o pagamento per performance.

Pensieri conclusivi sul mondo affiliate

Il marketing di affiliazione è un modello di business che da una ventina d’anni è cresciuto è ha guadagnato sempre più popolarità come metodo per connettere gli e commerce e le Saas (software as a service) con i consumatori.

Il marketing di affiliazione è un processo elegantemente diretto, tramite recensioni, blog, social media, software webinar e altre piattaforme. É una frontiera all’avanguardia del digital marketing che aspetta solo di essere utilizzata.

Se stai cercando un modo semplice per aumentare il tuo reddito senza dover lasciare il tuo lavoro, il marketing di affiliazione potrebbe essere una soluzione ma ti metto in guardia, non riuscirai a raggiungere nessun obbiettivo se non ti dedichi ALMENO 15 ore alla settimana a questo business.

Con questo impegno devi darti almeno un anno di tempo se sei completamente digiuno di digital marketing prima di poter pensare di guadagnare decentemente.

Ricorda che frasi come queste:

“Il marketing di affiliazione è uno dei modi più semplici e flessibili (tra i tanti, senza dubbio) che ogni blogger con una mente creativa può fare soldi online”.

Se comincerai a far affiliate marketing ti ricorderai che ora ti ho detto che sono FALSE: è un lavoro come un altro e richiede dedizione. Se hai letto attentamente le informazioni presenti in questo articolo articolo, avrai capito che l’attività di affiliate non è nè facile nè difficile se ti impegni.

Se sarai in grado di coinvolgere il tuo pubblico, convertire i lettori passivi in consumatori attivi potrai incrementare i tuoi guadagni un clic alla volta!

Articoli simili